Informazione libera in Congo: la seconda tappa de “La scommessa”

Dalla città delle miniere alle partite di calcio, dalle radio senza telefono alla terra dei diamanti. Continua il viaggio di Pari, la scommessa per le radio comunitarie in Congo. Il progetto di Poli d’Appoggio alle Radio Indipendenti di cui Amisnet è partner dal 2006 è giunto al suo quarto viaggio in Africa. Questa settimana il nostro Francesco Diasio ci porta a Lubumbashi, a Kolwesi e a Mbuji Mayi.

Nella prima città l’obiettivo era chiudere i lavori di connessione wsat, una connessione internet che arriva via satellite distribuita poi alle radio comunitarie della città attraverso il wifi. A Kolwesi, la città delle miniere a un’ora e mezzo di volo da Lubumbashi, l’obiettivo era fare il diagnostico di radio RCL, radio comunitaria libera. “Qui l’atmosfera è veramente buona, addirittura la redazione ha anche una squadra di calcio”. Nella prima radio che Pari ha visitato a Mbuji Mayi sono stati invece istallati degli apparecchi telefonici fissi, “una tecnologia che in Europa sembra scontata, ma che qui non lo è. Fino a ieri le interviste telefoniche si facevano semplicemente avvicinando un telefono cellulare al microfono”.

Per maggiori info sul quarto viaggio di Pari e per ascoltare la prima puntata de “La scommessa”, clicca qui.

Related posts

Top