Radio libere: la quarta spedizione di Pari in Congo

Prosegue la scommessa per le radio in Congo lanciata con il progetto “Pari” di cui Amisnet è partner dal 2006. Pari, che in francese significa scommessa, è anche l’acronimo per Poli di Appoggio alle Radio Indipendenti. Il progetto, nato nel 2004 e promosso dall’associazione Panos, prosegue nel suo obiettivo principale: rafforzare la radiofonia libera in Congo. Il nostro Francesco Diasio, in questi giorni in Congo, fa un primo bilancio dell’avanzamento del progetto.

Pari sta tentando di rafforzare il sistema di informazione nella zona dei grandi laghi del paese. A Lubumbashi, a Kisangani, a Bukavu, e nella regione diamantifera del Kasai il progetto mira allo sviluppo delle radio attraverso il supporto tecnico, istallando apparecchiature radiofoniche, come computer, stampanti e connessione internet, ma soprattutto attraverso strumenti metodologici, promuovendo la relazione tra le varie emittenti, che cominciano oggi a lavorare in sinergia.

In questa quarta spedizione di controllo del progetto i cooperanti stanno assistendo alla crescita delle radio e al raggiungimento di diversi risultati. Le radio cominciano a lavorare insieme a diversi progetti in direzione di una informazione libera, democratica e indipendente.

“Lavorare sull’informazione tende a diminuire i rischi di una deriva autoritaria” racconta Francesco Diasio, proprio in questi giorni in spedizione in Congo, ” e lo abbiamo visto alle elezioni presidenziali del 2005, quando grazie al lavoro delle radio i cittadini congolesi sono diventati osservatori del processo elettorale”.

Related posts

Top