Srebrenica 12 anni dopo

Circa trentamila persone hanno partecipano l’11 luglio a Srebrenica alle cerimonie per il dodicesimo anniversario del massacro di oltre 8000 musulmani a opera delle forze serbo-bosniache. Appuntamento a Potocari, vicino a Srebrenica, dove verranno inumati i resti di 465 vittime, che avevano dai 13 ai 77 anni al momento della tragedia. I cadaveri sono stati identificati mediante l’esame del Dna, dopo l’esumazione dalle fosse comuni.
A cura di RadioOndaD’Utro Bs

Files allegati a questa notizia

A tutt'oggi sono state scoperte una sessantina di fosse. I resti di 2400 persone sono stati già seppelliti a Potocari dopo l'inaugurazione del monumento alla memoria delle vittime, avvenuta 2003. Presente anche Carla del Ponte, procuratore del Tribunale Penale Internazionale per la ex Jugoslavia, ma l'atmosfera intorno alla cerimonia rimane tesa, soprattutto a causa di una disputa in corso fra leader politici serbi e musulmani. I musulmani reclamano il ritiro da Srebrenica dalla Repubblica serba, dopo che la Corte internazionale di giustizia a febbraio ha definito un genocidio il massacro. L'iniziativa e' stata però criticata dalla comunità internazionale e fortemente respinta da governo serbo bosniaco, perché, in base all'accordo di pace di Dayton (Usa), Srebrenica e' stata attribuita alla Repubblica serba.
Top