Carceri: un altro suicidio

Un uomo d’origine romena di 38 anni si e’ tolto la vita nel carcere messinese di Gazzi. L’uomo si e’ impiccato nella sua cella con due lacci di scarpe. A scoprirlo un agente di custodia che stava effettuando la conta e che, trovato l’uomo, ha tentato di rianimarlo. L’uomo era stato arrestato lo scorso 23 giugno dai carabinieri per violenza, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. Sarebbe dovuto comparire al processo per direttissima. Secondo alcuni studi è proprio tra i cosiddetti “nuovi giunti” (questa è la definizione nel linguaggio della burocrazia carceraria) che il rischio di suicidio è particolarmente elevato.
A cura di Radio Onda D’Urto

Files allegati a questa notizia

Top