Iraq: l’esercito inviato contro i lavoratori in sciopero

Terzo giorno di sciopero dei lavoratori del petrolio in Iraq e tensione sempre più alta. Ieri il governo di Baghdad ha deciso l’invio dell’esercito per fronteggiare la protesta portata avanti dai sindacati dell’olio nero, contro la controversa legge sugli idrocarburi sostenuta dagli Stati Uniti. L’intervento dell’esercito non ci scoraggia” ha dichiarato Hassan Jumaa Awad, presidente del sindacato IFOU “continueremo a difendere i diritti del popolo, contro una normativa che vuole saccheggiare le nostre risorse”.
A cura di amisac

Files allegati a questa notizia

Top