La Fabbrica della Memoria: la resistenza raccontata dalle scuole

Un viaggio tra i personaggi, i luoghi e le storie della resistenza nei diversi quartieri romani, raccontato dalle scuole secondarie di Capitale e provincia, e frutto di un percorso di ricerca che gli studenti hanno seguito nel corso dell’anno per poi presentare oggi, 28 maggio, al Teatro Italia a Roma. Il progetto, La Fabbrica della Memoria, è promosso da R.U.T.S., la Rete Urbana del Territorio e la sua Storia, in collaborazione con la provincia di Roma.
A cura di amisvv

Files allegati a questa notizia

I laboratori di quest'anno sono stati svolti nel comune di Anzio e in alcuni quartieri della Capitale: Casal Bertone, Casal de' Pazzi, La Rustica, Pigneto, Quadraro, Tor Sapienza, Valle Aurelia.Un lavoro che verrà presentato nella giornata di oggi, in un evento-spettacolo mediato da Raffaele Vanoni ed in cui i lavori elaborati dagli studenti  verranno intervallati dalle video-incursioni del comico Ascanio Celestini, dalla performance teatrale di Elio Germano, ed dal dj-set Hip Hop di Zaio, dj della Soul Food.

Come si legge nel documento diffuso dalla rete, l'iniziativa ha l'obiettivo di "mantenere viva la memoria; valorizzare il territorio come forma didattica; inserire la storia locale nei percorsi della storia generale; promuovere un approccio critico alle fonti orali, scritte, iconografiche e alla storia rispetto ai concetti di complessità, di scelta e di responsabilità di donne e uomini; mettere in relazione le esperienze storiche dei vari quartieri di Roma coinvolti nel progetto; sviluppare la possibilità di approfondimento attraverso strumenti formativi in modalità e-learning; ed, infine, realizzare un portale intermediale in cui far convergere i contenuti delle ricerche storiche territoriali".

Top