Tailandia: rafforzate misure sicurezza

Altre esplosioni ieri nella Tailandia del sud. Da più di 15 mesi, l?insurrezione separatista che ha provocato la morte di oltre 600 persone.
A cura di amismp

Un?esplosione si è verificata nella provincia di Songkhla, causando il decesso di due persone che si trovavano all?aeroporto della città di Hat Yai. Nella stessa località un altro ordigno è deflagrato in un grande magazzino; secondo alcune fonti, anche in questo caso ci sarebbero morti, ma la notizia non è confermata. Una terza bomba è esplosa davanti a un hotel nella città di Songkhla, 40 chilometri più a nord di Hat Yai, lungo la costa, ma sembra che non ci siano state vittime.
Il primo ministro tailandese Thaksin Shinawatra, che nei giorni scorsi aveva indicato un cambio di strategia nella lotta all?estremismo nel sud sollecitando maggiori interventi a favore dello sviluppo, ha condannato i recenti episodi di violenza. Il premier, magnate delle telecomunicazioni e fondatore del partito ?Thai rak Thai? (I tailandesi amano i tailandesi), ha però aggiunto che non userà la forza come rappresaglia per queste violenze. Le misure di sicurezza sono state comunque rafforzate nella zona. 
Top