IL PAESE E’ AD UNA SVOLTA

Le proposte del Forum del Terzo Settore ai futuri governatori
perchè assicurino un ruolo di governo generale dei territori. A livello locale si intravede una svolta sulla partecipazione e sulla responsabilità dei cittadini. Alle regioni spetta connettere le energie e coordinare le risorse, di saper promuovere la solidarietà interna e internazionale.
(intervista di Monica Poddighe)
A cura di amismp

"Non ci sarà nuova politica, buona ed efficace politica che non si fondi sulla partecipazione dei cittadini. Il tessuto democratico profondo dei nostri territori è una grande risorsa a disposizione del paese e del suo governo, una caratteristica peculiare della nostra democrazia repubblicana".

Così si legge nel documento che le organizzazioni aderenti al Forum del Terzo Settore hanno presentato già a  partire dallo scorso 15 marzo ai futuri governatori regionali.

Il Forum si è
ufficialmente costituito il 19 giugno 1997 e vi aderiscono le
principali realtà del mondo del Volontariato, dell’Associazionismo,
della Cooperazione Sociale, della Solidarietà Internazionale, della
Mutualità Integrativa Volontaria del nostro Paese.


I suoi principali ambiti di attività sono: la Rappresentanza sociale e
politica nei confronti di Governo ed Istituzioni; il Coordinamento e il
sostegno alle reti interassociative; lo sviluppo e lo studio della
Comunicazione sociale quale mezzo essenziale per dar voce a valori,
progetti e istanze.

Top