Libano: reso noto dossier ONU su assassinio Hariri

Almeno una tonnellata di TNT per uccidere il premier libanese Hariri, secondo il rapporto delle Nazione Unite pubblicato ieri sera. Gravi le responsabilità dei servizi libanesi e siriani.
A cura di amisfd

Files allegati a questa notizia

Secondo il relatore, l’Irlandese Peter Fitzgerald,  la Siria è responsabile del clima di tensione precedente all’attentato mentre le inchieste realizzate dal governo libanese "soffrono di negligenze serie e sistematiche". La commissione delle N.U. giudica necessario l’intervento di una commissione d’inchiesta internazionale, anche se rimangono profondi dubbi sulla sua effettiva efficacia fino a quando le gerarchie dei servizi di sicurezza libanesi reseranno al loro posto.

L’esplosione che ha ucciso Rafic Hariri sarebbe dovuta ad una carica di TNT di circa una tonnellata, sistemata sotto il manto stradale. Nel rapporto di Fitzgerald si legge anche che "i servizi di sicurezza libanesi e siriani hanno la responsabilità principale per la mancanza di sicurezza e protezione dello stato di diritto e dell’ordine in Libano". Il risultato, è la propagazione di una cultura dell’intimidazione e di impunità.

leggi le conclusioni e raccomandazioni del rapporto

 

Top