Revisione dei codici, rinviato ad Aprile il voto alla camera

L’ostruzionismo parlamentare dell’opposizione ha raggiunto il parziale scopo di rinviare, almeno di un mese, la votazione sulla revisione dei codici militari di guerra e di pace. E’ stato sì rifiutato l’emendamento di incostituzionalità presentato dalla deputata Finocchiaro, dopo la sua votazione a scrutinio segreto, ma il rinvio del voto della revisione dei codici è comunque una vittoria imputabile sia alle pressioni esercitate dalle varie associazioni, non ultime la Fnsi e Art11, che del centrosinistra presente in parlamento.
A cura di amisla

Files allegati a questa notizia

Top