Coalizione contro la povertà

in risposta all\\\’appello delle Nazioni Unite per il raggiungimento degli Obiettivi del Millennio.
A cura di amismp L’obiettivo finale è sradicare la miseria – o almeno dimezzarla – entro il 2015.
Ancora oggi oltre un miliardo di persone nel mondo vive in condizioni di indigenza, mentre migliaia di persone muoiono ogni giorno per la mancanza di cibo o per malattie facilmente curabili nell’emisfero Nord del pianeta. "Nel frattempo – si legge nella nota di presentazione dell’iniziativa – i governi, tra cinismo e indifferenza, si dimenticano persino di rispettare i proprio impegni". Per questo centinaia di organizzazioni di tutti i continenti impegnate nella lotta alla povertà, in rappresentanza della società civile mondiale, si stanno unendo per avere maggior capacità di pressioni sui governi. Anche in Italia decine di associazioni, movimenti e organizzazioni non governative (ong) hanno deciso di creare sinergia e coalizzare i propri sforzi;
tra queste vi sono: Volontari nel Mondo-Focsiv, Mani Tese, Forum del Terzo settore, Tavola della Pace, Movimondo, Sdebitarsi, Coopi, Cesvi, cgil, Cisl, Legambiente, Acli, Agisci, Aifo, Amici dei Popoli. Saranno presenti i rappresentanti delle prime organizzatrici promotrici – in attesa di allargare comunque le adesioni; è previsto un intervento di Eveline Herfkens, ex-ministro olandese per la cooperazione allo sviluppo e attuale coordinatrice del Segretario generale dell’Onu Kofi Annan per la campagna degli Otto obiettivi del Millennio dell’Onu.
( fonte Misna)

Top