Base preventiva:la nuova frontiera della missione in Afghanistan

Nell’ovest afgano sorgerà una grande base Nato, a comando italiano. Ufficialmente per garantire al meglio la sicurezza delle elezioni parlamentari previste ad aprile o maggio.
Ma il confine con l’Iran è a soli cento chilometri.
Leggi l’articolo completo di Enrico Piovesana su Peacereporter
A cura di amismp

Top