Costituzione Europea ratificata ‘in Camera’

L’aula della Camera ha approvato ieri il ddl di ratifica della Costituzione Ue con 436 sì, 28 no e 5 astenuti. Il voto trasversale (i Verdi si sono astenuti, Lega e Prc hanno votato contro) è stato accolto con un applauso dell’Assemblea. Per soli 9 voti la Camera ha respinto l’ordine del giorno, presentato dagli onn. Pietro Folena (DS) ed Ermete Realacci (Margherita), che impegnava il governo a introdurre nella Costituzione Europea il ripudio della guerra (contenuto nell’art.11 della Costituzione italiana).
Secondo Nicola Vallinoto di Europace, grazie all’art.47, che apre alla democrazia partecipativa, i cittadini europei possono modificare la costituzione a partire dal ripudio della guerra.
ascolta

Ma non è solo la pace che manca alla costituzione, anche il riferimento alle politiche sociali è carente. Anche secondo Paolo Vernaglione di GlobalEurope, i cittadini europei devono farsi avanti nei processi di interpretazione del trattato.
ascolta

L’opinione di Antonio Varsori, prof.ordinario di storia delle relazioni internazionali a Padova, intervistato da Lorenzo Anania sul significato della memoria storica del post-conflitto mondiale nei processi di integrazione europea.
A cura di amismp

E proprio oggi il governo di Londra ha annunciato il quesito che verrà posto ai cittadini britannici in occasione del referendum sulla nuova Costituzione europea, indetto per il 2006: “Il Regno Unito deve approvare il trattato che stabilisce una nuova Costituzione per l’Unione Europea?”:

Top