Un altro soldato italiano muore per le virtù di Maximilien Bush

Per fondare e per consolidare la democrazia fra di noi bisogna condure a termine la guerra delle libertà contro la tirannia”, diceva Maximilien Robespierre. Il concetto è stato ripreso da Bush nel suo discorso di insediamento. A farne le spese è stato Simone Cola, militare italiano a Nassiriya.
Leggi l’articolo completo di Alessandro Marescotti sul sito di Peacelink
A cura di amismp

Top