Ciampi, la RAI e il diritto negato all’informazione europea

‘Qualunque sia l’assetto aziendale della televisione pubblica italiana, essa deve conservare, rafforzare, migliorare sempre di piu’ la sua attivita’ di servizio pubblico, nei contenuti editoriali e culturali, nell’informazione e nello stile, in linea con le indicazioni dell’Unione europea sui servizi pubblici radio-televisivi.’ Ciampi ha esortato i media a raccontare di più quello che accade in Europa. Peccato che la RAI abbia appena spostato la trasmissione Giorni d’Europa in orari da chat-line…
Ascolta il commento di Nicola Vallinoto di Europace. Leggi l’articolo completo sul sito di Peacelink.

A cura di amismp

Top