PERQUISITE ABITAZIONI DI ANIMALISTI

La notte tra l’8 e il 9 dicembre le case di alcuni attivisti del movimento
animalista piemontese sono state perquisite dalle forze dell’ordine.
A cura di amismp Durante le perquisizioni sono stati sequestrati computer e domentazione di
vario tipo.

In relazione a queste perquisizioni e alle ipotesi di reato formulate ,
art. 416, 612, 339, 635, per associazione a delinquere per la commissione
di danneggiamenti e minacce in danno di ricercatori universitari,
macellerie e pelliccerie, si manifesta la totale estraneità dei fatti
imputati e la solidarietà alle persone oggetto di indagine.
Il movimento animalista confida nella capacità della giustizia di
riconoscere come estranee, ai fatti ad esse imputati, le persone indagate
e ricorda che solo la sentenza definitiva potrà stabilire l’esistenza o
meno di un fondamento per le accuse formulate.

Il Movimento animalista piemontese

Top