SERBIA – MONTENEGRO: IL CONSIGLIO DEI MINISTRI AVVIA L’ ACCORDO PER LA PRIVATIZZAZIONE DEI MEDIA

Il Consiglio dei Ministri di Serbia e Montenegro ha tracciato un accordo per risolvere la questione sulla proprietà dei Media di Stato, un passo che dovrebbe aprire la strada per la loro privatizzazione.
A cura di ice/belgrado L’ Agenzia di stampa Tanjug ha ricordato che, secondo tale bozza, Serbia e Montenegro dovrebbero applicare i regolamenti per definire lo status delle società di Comunicazione con sede nei rispettivi territori. Il Consiglio dei Ministri ha anche informato che le risorse raccolte nella privatizzazione di questi Media spetteranno per il 93,3% alla Serbia e per il 6,7% al Montenegro, essendo questa la ripartizione dei rispettivi contributi alla nascita del nuovo Stato. Fanno parte del gruppo le emittenti Radio e TV della ex-Jugoslavia e la casa editoriale “Borba”. Lo scorso agosto l’Associazione dei Media aveva comunicato che doveva ancora ricevere risposta dal Consiglio dei Ministri di Serbia e Montenegro per rendere pubblico un presunto accordo con un “partner straniero” che, secondo tale fonte, ha segnato l’ inizio della contestata ristrutturazione della “Borba”.

Top