La cooperazione italiana si ‘Sbilancia!’

Prima giornata del “Forum alternativo sulla Cooperazione allo sviluppo” promosso dalla Campagna Sbilanciamoci! e dalle organizzazioni della società civile in risposta alle “Giornate della Cooperazione Italiana” allestite dal Ministero degli Affari Esteri per celebrare la cooperazione italiana nel mondo. Oggi, a Roma, la Campagna ha presentato anche il libro bianco sulla cooperazione.
Domani, 7 dicembre dalle 9.30 è stato organizzato un sit in di protesta durante il quale saranno divulgate le proposte della Campagna Sbilanciamoci! sulla cooperazione internazionale. Alle ore 20.00 volantinaggio e presidio davanti l’Auditorium dove si terrà la Serata di Gala conclusiva.
Giulio Marcon, portavoce di Sbilanciamoci!, non ha esitato a definire le giornate
governative ‘una passerella mediatica’, come ha ribadito ai nostri microfoni, nell’intervista di Monica Poddighe ( 6’30”)
A cura di amismp

Il Libro Bianco è organizzato in due parti:
Nella prima “IL CONTESTO E LE TENDENZE” vengono analizzati il bilancio economico e la burocrazia “non funzionante” della Direzione Generale per la Cooperazione e lo Sviluppo del Ministero Affari Esteri. Contestualmente si denunciano i casi della SACE in Iraq, della criminalizzazione dell’immigrazione e delle grandi mistificazioni per far passare le missioni di guerra italiane per aiuti umanitari. Nella seconda parte intitolata i “CASI EMBLEMATICI E STORIE DI INSUCCESSO” la lente di Sbilanciamoci! mette a fuoco l’occasione persa dei Balcani, il caso dell’otto per mille, delle privatizzazioni e dei traffici di armi legati alla cooperazione, ma anche la cooperazione creativa escogitata per finanziare gli Obiettivi del Millennio e un’analisi sugli accordi di Kyoto. Di particolare rilievo il capitolo “Come fallisce la cooperazione. L’OCSE, l’Italia e il caso paradigmatico della Tunisia”.

Le Associazioni aderenti a SBILANCIAMOCI!
Altreconomia, Antigone, Arci, Arci Servizio Civile, Associazione Ambiente e Lavoro, Associazione Finanza Etica, Associazione Obiettori Non Violenti, Associazione per la Pace, Beati i costruttori di pace, Campagna per la Riforma della Banca Mondiale – CRBM, Carta, CIPSI, Cittadinanzattiva, Cnca, Comitato Italiano Contratto Mondiale sull’Acqua, Cocis, Consorzio Italiano di Solidarietà – ICS, Coop. ROBA dell’altro Mondo, Ctm-Altromercato, Donne in nero, Emergency, Emmaus Italia, Fondazione Responsabilità Etica, GESCO, Gruppo Oscar Romero – SICSAL Italia, Legambiente, Lila, Lunaria, Manitese, Medici senza frontiere, Microfinanza, Pax Christi, Rete Lilliput, Terres des Hommes, Uisp, Unione degli Studenti, Unione degli Universitari, Un Ponte per…, WWF.

Top