Banca Europea degli investimenti bocciata in trasparenza

Sono usciti i risultati del rapporto ?The League of Gentlemen?, commissionato da Campagna per la riforma della Banca mondiale (CRBM) insieme ad altre Ong promotrici della Campagna per la riforma della Banca Europea degli Investimenti.

Ascolta l’intervista di Lorenzo Anania a Martin Koehler, direttore dei programmi CRBM, che denuncia come grandi collossi da Ikea a Wolkswagen prendano finanziamenti pubblici dalla BEI. (4’32”)
A cura di amisla

La Banca Europea degli Investimenti (BEI) è l?istituzione per prestiti multilaterali più grande al mondo, quando si parla di infrastrutture stradali, energetiche o idriche in una qualunque parte dell?Europa si può essere quasi sicuri che la Banca Europea per gli Investimenti si trovi tra i finanziatori. Basta pensare che senza una richiesta di finanziamenti alla BEI non si potrebbe parlare di nessun progetto di ponte sullo Stretto di Messina. Forse anche per questo la BEI è alll’ultimo posto tra tutte le istituzioni comunitarie in termini di trasparenza.

“La Banca europea per gli investimenti (BEI) deve essere integrata da un punto di vista legale con le altre entità comunitarie, qualora intenda divenire un?organizzazione moderna e responsabile, in grado di contribuire alla realizzazione degli obiettivi economici, sociali ed ambientali dell?Unione europea”.

Questa è la principale conclusione del rapporto ?The League of Gentlemen?, commissionato dalla campagna internazionale per la riforma della BEI. Il rapporto fa luce sui legami operativi che intercorrono tra la BEI e le istituzioni comunitarie, in particolare con la Commissione europea, cercando inoltre nuovi strumenti per rafforzare la cooperazione proprio tra queste due istituzioni.

La Campagna per la riforma della Banca mondiale lavora per una democratizzazione ed una profonda riforma ambientale e sociale delle istituzioni finanziarie internazionali, con un?attenzione particolare agli impatti ambientali, sociali, di sviluppo e sui diritti umani degli investimenti pubblici e privati.

Ascolta l’intervista di Lorenzo Anania a Martin Koehler, direttore dei programmi CRBM, che denuncia come grandi collossi da Ikea a Wolkswagen prendano finanziamenti pubblici dalla BEI. (4’32”)

Leggi il rapporto

Top