Paraguay – pugno di ferro con i campesinos

Il presidente paraguaiano, Nicanor Duarte, conferma la linea dura con i ‘senza terra’. Due giorni fa il ?Frente nacional de lucha por la Soberanía y la Vida? indetto una mobilitazione per il ritiro dei militari.
A cura di amissg La presenza militare nelle aree della protesta dei contadini ?senza terra’ sarà intensificata. Lo ha annunciato Il presidente paraguaiano, Nicanor Duarte, ribadendo di aver tentato in vano la strada del dialogo con il movimento campesino.
Intanto, le occupazioni dei latifondi continuano in diversi dipartimenti del paese e due giorni fa il ?Frente nacional de lucha por la Soberanía y la Vida? ha convocato una mobilotazione proprio per chiedere il ritiro dei militari incaricati di sgomberare i latifondi occupati e il rilascio dei contadini arrestati durante le invasioni di proprietà rurali che si ripetono ormai da settimane in Paraguay. La Chiesa si è offerta come ?mediatrice? nel conflitto

Top