Roma: premi nobel per la pace per un trattato sulle armi

il 13 novembre, i premi nobel per la pace si incontreranno in Campidoglio per rilanciare l’allarme sulla diffusione incontrollata di armi. Insieme hanno scritto il “Codice Internazionale di Condotta sul trasferimento delle Armi” (1997) e adesso puntano a un trattato sul commercio delle Armi (Att – Arms Trade Treaty). Ai nostri microfoni, Nicoletta Dentico, presidente Campagna Mine
A cura di amissg

Il commercio di armi nel mondo è fuori controllo. Alimenta uno stato di conflitto permanente e di violazione dei diritti umani. Effetti rovinosi di politiche sbagliate, denunciati dai premi nobel per la pace che domani si incontreranno a Roma, in Campidoglio, per riportare l’attenzione sulla questione.
I premi nobel per la pace sostengono una campagna di pressione internazionale per una regolamentazione del commercio di armamenti e propongono la promulgazione di un trattato sul commercio delle Armi (Att – Arms Trade Treaty) che sia più vincolante del Codice di Condotta.

Ma cosa significherebbe un trattato di questo genere? Nicoletta Dentico, presidente Campagna Mine

Altre Informazioni
Unimondo
Peace Reporter
Campagna mine
ControllArmi – Rete Disarmo

Top