Msf lascia l’Iraq

Ha effetto immediato la decisione di Medici Senza Frontiere di lasciare l?Iraq. L?organizzazione umanitaria si è sentita costretta a fare questa scelta a causa degli enormi rischi che il personale umanitario corre nel paese. Ai nostri microfoni Sergio Cecchini di Msf
A cura di amissg

Msf se ne va anche dall?Iraq con ?grande rammarico e tristezza? ma per l?associazione umanitaria ?è diventato ormai impossibile garantire un livello di sicurezza accettabile per i propri operatori, sia internazionali sia iracheni”.
Queste le ragioni del ?ritiro? di Msf, come nel caso dell’Afghanistan. L’associazione ha denunciato l?atteggiamento di disprezzo che le parti in conflitto hanno ripetutamente mostrato nei confronti dell?azione umanitaria indipendente.
Msf era presente nel Paese dal dicembre 2002. Recentemente aveva iniziato a prendersi cura degli sfollati in fuga da Fallujah.
Ai nostri microfoni Sergio Cecchini di Medici Senza Frontiere

Top