Trieste: rinasce il Narodni Dom

Ad inizio secolo il Narodni Dom di Trieste era il simbolo dell’attività culturale della minoranza slovena a Trieste. Poi il rogo, nel 1920, appiccato dai fascisti. In questi giorni è stato inaugurato un Centro Informativo Sloveno, chiamato proprio “Narodni Dom”. Leggi l’articolo completo di
Luciano Pannella
A cura di amismp Trieste e gli Sloveni: un argomento che è sempre stato, negli anni, terreno di contrapposizioni e di scontri, con le ragioni e i torti, le sofferenze e le sopraffazioni distribuite da entrambe le parti.
Se consideriamo che la Slovenia conta circa due milioni di abitanti, una comunità slovena come quella presente in Friuli – Venezia Giulia, stimata intorno agli 80.000 appartenenti, diventa estremamente significativa. A Trieste e nella sua provincia, in particolare, esiste da sempre una rilevante minoranza slovena, minoranza che, come in altre zone della regione, ha contribuito alla formazione composita, multilingue e multiculturale di questa terra di frontiera, incrocio tra il mondo mediterraneo, la mitteleuropa e il mondo balcanico…

Top