Uruguay: la svolta

Dagli anni 30 del 1800 in Uruguay il Partido Colorado e il Partido Nacional sono stati i protagonisti assoluti del governo del paese. Tutte le 16 tornate elettorali della storia repubblicana sono state vinte dal duo, che in 170 anni ha fatto raddoppiare il numero dei poveri, assunto il controllo dei mezzi di comunicazione, legato il paese alle corporations multinazionali, fino a trascinarlo nella devastante crisi economica nel biennio 2001/2002.
A cura di amislc Con il voto di domenica la tendenza si è interrotta e il Frente Amplio con il candidato Tabare Vazquez sono al 51% di preferenze in due distinti exit poll. E’ la terza volta che Tabarez, ex sindaco di Montevideo, correva per la Presidenza. Nelle precedenti occasioni era sempre stato sconfitto, ma la gravissima situazione sociale del paese, con un tasso di disoccupazione al 15% e un uruguaiano su tre al disotto della soglia di povertà, hanno portato ad un’elezione con il più alto tasso di affluenza ed un risultato inedito nella storia del paese.
Le percentuali sui seggi scrutinati a cura di Reporter Associati
Un articolo di Eduardo Galeano alla vigilia delle elezioni.

Top