carceri: sospese le proteste, restano i disagi

I detenuti che fino a sabato 30 ottobre hanno aderito alla mobilitazione con lo sciopero del carrello e delle attività culturali, hanno reso noto che sospendono la mobilitazione “in attesa di risposte dalle autorità politiche nazionali”. Le proteste ricominceranno tra 15 giorni “se queste risposte tarderanno a venire”. I detenuti, in particolare aspettano che un provvedimento di clemenza venga incluso nel pacchetto giustizia e che l’iter della proposta di legge per l’abolizione dell’ergastolo continui il suo percorso legislativo.

Tutta la rassegna stampa a cura della redazione di ristretti.it
A cura di red

Top