America Latina. Giornalisti nel mirino

16 giornalisti uccisi nei primi nove mesi del 2004. Questo il pesante bilancio diffuso dalla Federación Latinoamericana de Periodistas (Felap)
A cura di amissg Dall?inizio del 2004 il tributo pagato dai giornalisti alla libertà di stampa é davvero pesante: 16 morti.
A parte Ricardo Ortega, inviato spagnolo in America Latina assassinato a Haiti durante la crisi dello scorso inverno, gli altri 15 erano tutti giornalisti attivi nei Paesi in cui erano nati.
Gli ultimi tre assassinî sono avvenuti in Guatemala, Repubblica Dominicana e Venezuela lo scorso settembre.

I dati diffusi dalla Felap sono allarmanti. Gli operatori dell?informazione che indagano sui vincoli tra politica, economia e narcotraffico, sulla corruzione a livello locale o nazionale sono sempre nel mirino. Alcuni di loro hanno pagato con la vita il loro impegno per la libertà d?informazione.
Lo scorso anno sono stati 20 i giornalisti uccisi in America Latina e nei Caraibi; dal 1995, segnala la Felap, sono più di 50 i casi di omicidio rimasti ancora impuniti.

Top