la finanziaria alternativa

Stamani, è stato presentato il Rapporto sulla Finanziaria 2005, elaborato dalla Campagna Sbilanciamoci!
Alla conferenza stampa, tenutasi nella Sala del Cenacolo della Camera dei Deputati, sono intervenute numerose organizzazioni che hanno proposto una Finanziaria alternativa a quella del governo?
Ai nostri microfoni Marigia Maulucci, della Segreteria Confederale della Cgil e Fabio Laurenzi, portavoce del Coordinamento delle Ong e delle associazioni toscane di cooperazione internazionale (Cospe)
A cura di amissg

Files allegati a questa notizia

Il 30 settembre scorso il governo Berlusconi ha presentato la sua Finanziaria. ?Meno tasse per tutti? ma molti, moltissimi, tagli alla spesa sociale. La società civile si è organizzata e ha proposto (contrapposto!) la sua Finanziaria. Tagli alle spese militari, rilancio del welfare, sviluppo e cooperazione.
La manovra del governo equivale a 24 miliardi, quella di Sbilanciamoci! a 18 miliardi.

Tra le alternative del testo di Sbilanciamoci!, anche una riforma della legge sulla cooperazione. Il panorama attuale della cooperazione internazionale è ?sconfortante?, secondo Fabio Laurenzi, portavoce del Cospe
ascoltascarica

Dietro la Finanziaria del governo si nasconde un disegno politico preciso: smantellare il welfare e allargare la sfera del privato al settore dei servizi.
Contro questo disegno Sbilanciamoci! propone, invece, un rilancio dell?intervento pubblico che blocchi le privatizzazioni dei servizi e dei beni essenziali alla vita, come ad esempio l’acqua. Ne abbiamo parlato con Marigia Maulucci, della Segreteria Confederale della Cgil

ascoltascarica

Campagna Sbilanciamoci!

Top