Berlusconi: il commesso viaggiatore

Ennesima mutazione di Berlusconi: da Presidente del Consiglio a “commesso viaggiatore”. Così si è definito, ieri, il premier a Venegono Superiore, dove ha assistito alla presentazione del nuovo velivolo della Aermacchi, l’M346, un velivolo militare “addestratore”.
Ed è polemica sull’incremento dell’export di armi italiane. Il commento di Riccardo Troisi della Rete Lilliput
A cura di amissg

Ieri, il Presidente del Consiglio si è rivolto ai vertici di Finmeccanica, Alenia, Aermacchi definendosi il loro “commesso viaggiatore” e prevedendo, inoltre, “ordinativi cospicui” del M346, il nuovo velivolo militare di produzione italiana.
Le metamorfosi berlusconiane hanno infastidito molto il mondo pacifista che accusa il governo di aumentare le spese militari a danno delle politiche di sostegno e di sviluppo.
Francesco Vignarca, della Rete Italiana per il Disarmo, ha riocrdato che nel 2003 le autorizzazioni all’esportazione di armi rilasciate dal Governo sono state incrementate quasi del 40%.
“Il ruolo che si attribuisce Berlusconi” – ha commentato ai nostri microfoni Riccardo Troisi della Rete Lilliput– ” è perfettamente coerente con la politica di questo governo”

Top