Australia: Howard rivndica l’intervento in Iraq

In uno degli ultimi appuntamenti pubblici prima delle elezioni di Sabato, il premier australiano John Howard ha difeso senza mezzi termini la decisione di partecipare alla coalizione dei volenterosi che sta occupando l’Iraq.
A cura di amislc Secondo Howard il solo fatto di aver destituito l’ex rais Saddam Husseincostituisce una piena giustificazione per la guerra, indipendentemente dal fatto che la commissione Duelfer abbia smentito la presenza di armi di distruzione di massa nell’Iraq pre occupazione.
La questione Iraq era rimasta fuori dal discorso ufficiale che Howard ha tenuto a Canberra, dove si é concentrato sull’economia e sulla sicurezza interna. Solo di fronte a domande precise da parte dei giornalisti l’attuale prmier é stato costretto ad affrontare la responsabilità dell’impegno bellico.

Top