UMANITARI SOTTO TIRO: LE ONG ITALIANE RESTANO IN IRAQ

Le Organizzazioni non governative italiane presenti in Iraq, sia quelle che fanno parte del Coordinamento delle Ong italiane guidato da Sergio Marelli, sia le altre che operano in territorio iracheno, resteranno nel paese. Lo ha confermato la segreteria nazionale del coordinamento dopo che per tutto il pomeriggio si sono inseguite voci sul fatto che le Ong italiane avrebbero lasciato l’Iraq.
A cura di red All’origine di questa possibilità, smentita in altre sedi sia da “Un ponte per” che dal Consorzio italiano di solidarietà, la dichiarazione stamane di Jean-Dominique Bunel, coordinatore delle Ong straniere a Bagdad, secondo cui la maggioranza delle organizzazioni internazionali si stava preparando a lasciare l’Iraq ed anzi alcuni opearatori erano già partiti. L’Ics ha chiarito che la presenza “non è in dubbio” anche se sono state “temporaneamente sospese le attività e la prevista partenza per Bagdad dei propri operatori italiani

Leggi l’articolo a cura di E.Giordana

Top