“Gioca pulito alle Olimpiadi”

Al via anche in Italia la Campagna “Play fair at the Olympics” (Gioca pulito alle Olimpiadi) lanciata da Oxfam, Clean Clothes Campaign e Global Unions per chiedere più responsabilità nella scelta degli sponsor olimpici. Un rapporto denuncia che dietro ai marchi prestigiosi come Nike, Adidas, Puma, ma anche Lotto e Kappa, sono nasconste condizioni di lavoro che violano le convenzioni internazionali emanate dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro.
Cosa si nasconde dietro i brand globali?
Ce lo spiega Ersilia Monti, referente della Campagna “Gioca pulito alle Olimpiadi lanciata in Italia dal Centro Nuovo Modello di Sviluppo e dalla Campagna Abiti Puliti.

Leggi il rapporto/ dossier , link “abiti puliti”
A cura di amismp

Nel mese di agosto atleti provenienti da tutto il mondo si riuniranno ad Atene per disputare l’edizione estiva dei Giochi Olimpici. Le grandi imprese delle calzature e dell’abbigliamento sportivo spenderanno un’enorme quantità di denaro per associare il loro nome all’ideale olimpico. Ma chi pensava che la violazione dei diritti dei lavoratori appartenesse al passato, deve ricredersi.
La campagna “Gioca pulito alle Olimpiadi”, lanciata in Italia dal Centro Nuovo Modello di Sviluppo e dalla Campagna Abiti Puliti, chiede alle imprese, al Comitato olimpico nazionale e internazionale comportamenti piu’ responsabili;

Clean Clothes (CCC) è una rete internazionale di associazioni di consumatori, organizzazioni sindacali, ricercatori, gruppi per la difesa dei diritti umani, militanti di base, organizzazioni di immigrati, di lavoratori a domicilio e donne lavoratrici, botteghe del commercio equo e solidale, e di molte altre realtà, che si propone di migliorare le condizioni di lavoro nell?industria mondiale dell?abbigliamento. La Clean Clohtes Campaign è presente in 11 Paesi europei, conta circa 250 organizzazioni aderenti e opera in stretto contatto con organizzazioni partner in molti paesi produttori;.

L’oxfam è una confederazione di organizzazioni associate operanti in più di 100 Paesi il cui obiettivo è ricercare soluzioni durature alla povertà e all?ingiustizia. Le realtà collegate a Oxfam collaborano in alleanza con altri soggetti alla costruzione di un movimento mondiale di cittadini impegnati nella difesa dei diritti economici e sociali. Oxfam è convinta che la crescita economica debba essere accompagnata dall?equità sociale per realizzare un mondo più giusto e sostenibile. Partecipano alla Campagna Play Fair at the Olympics: Oxfam America, Oxfam-in-Belgium, Oxfam Canada, Oxfam Community Aid Abroad (Australia), Oxfam GB, Intermón Oxfam (Spagna), Oxfam Ireland, Novib Oxfam Netherlands, Oxfam New Zealand, Oxfam Quebec e Oxfam Germany.

Top