India/Pakistan: incontro ministri esteri

Il ministro degli Esteri indiano, Natwar Singh, e il suo omologo pakistano, Khurshid Mahmud Kasuri, si sono incontrati questa mattina a margine del vertice del Consiglio dei ministri della Saarc (Associazione dell?Asia meridionale per la cooperazione regionale) a Islamabad (Pakistan), per discutere dei rapporti tra i rispettivi Stati e, in particolare, della mai risolta questione del Kashmir.
A cura di amismp Parlando ai giornalisti, il ministro Singh ha assicurato che ?il processo iniziato a gennaio sarà portato avanti?, riferendosi all?incontro del 6 gennaio scorso tra il presidente pakistano Pervez Musharraf e l?allora premier indiano Atal Behari Vajpayee, con cui era stato riallacciato ufficialmente il dialogo tra le nazioni confinanti, da sempre rivali, dopo due anni di profondo ?gelo?.
Singh ha dichiarato di aver affrontato con Kasuri la questione del terrorismo alla frontiera e delle infiltrazioni di estremisti attraverso la Loc, linea di confine che separa il Kashmir indiano da quello pakistano. I ministri dovrebbero tornare ad incontrarsi il 5 e 6 settembre nella capitale indiana New Delhi. Da sempre rivali, India e Pakistan si contendono da 56 anni il Kashmir, unico Stato indiano a maggioranza musulmana dove, dal 1989, è attiva la guerriglia separatista.
I già difficili rapporti tra le nazioni asiatiche si erano improvvisamente interrotti il 13 dicembre 2001, giorno di un clamoroso attentato contro la sede del parlamento di New Delhi, attribuito a gruppi separatisti attivi nel Kashmir indiano e forse sostenuti dal Pakistan. Il disgelo tra gli Stati è iniziato nell?aprile 2003, per culminare nell?incontro di gennaio 2004 tra Musharraf e Vajpayee, avvenuto al termine del summit della Saarc a Islamabad. Da allora sono stati ripristinati i collegamenti ferroviari e aerei tra India e Pakistan e sono stati organizzati diversi colloqui tra rappresentanti dei due Paesi, allo scopo di procedere sulla strada della riconciliazione.

Top