Darfur – Falliti i negoziati di pace

Il tentativo di trovare un accordo di pace tra i ribelli del Darfur e il governo fallisce nel giro di pochi giorni. La delegazione dei ribelli abbandona il tavolo delle trattative
A cura di amissg E’ sfumata in pochi giorni la speranza di pace in Darfur, dove è in corso una violenta guerra tra le fazioni ribelli SLA (Sudanese Liberation Army) e JEM (Justice and Equality Movement) e il governo filo arabo di Khartoum. Il tavolo delle trattative si è aperto durante il vertice dell’Unione Africana ad Addis Abeba (Etiopia) su richiesta del governo sudanese che sta subendo pressioni da tutto il mondo.La guerra in Darfur, infatti, si sta trasformando in un vero e proprio genocidio: almeno 30mila morti, 130mila profughi e 1 milione di sfollati.
Ieri, però, la delegazione dei ribelli ha abbandonato il vertice dichiarando di non riuscire a trovare un accordo. Ha chiesto il ritiro immediato delle milizie arabe Janjaweed dal Darfur, accusate degli attacchi alla popolazione. Il governo di Khartoun, però, nega di avere il controllo sulle milizie e si è dichiarato pronto a considerare le richieste dei ribelli ma non le accetta come prerequisiti per i negoziati.
Intanto, è pronta nel Consiglio di Sicurezza dell’ONU una risoluzione, su proposta degli Stati Uniti, che imporrebbe il divieto di circolazione ed un embargo d?armi ai leader delle milizie Janjaweed.

Altre Informazioni

Top