il conflitto d’interessi è legale

Essere contemporaneamente primo ministro e proprietario di tre canali Tv, in Italia, è legale. Con l’ulitimo Si della Camera è stata approvata, ieri, una legge sul conflitto d’interessi che subito ha scatenato polemiche. In prima fila l’associazione Articolo 21: ‘è una legge truffa’, ha commentato ai nostri microfoni il deputato Ds, Giuseppe Giulietti

Intanto, oggi il Tar discuterà del caso Europa 7: la Tv che non c’è…
A cura di amissg

Via libera a Berlusconi che d’ora in poi potra’ fare il premier ed essere proprietario di Mediaset e delle altre aziende, purche’ non le gestisca in prima persona.
Nulla è cambiato sul versante televisivo italiano: il monopolio viene legittimato da una legge passata in via definitiva alla Camera con 268 Si, 221 No e 2 astenuti. L’approvazione è stata una richiesta dell’Udc, nell’ambito della verifica di governo, ed e’ vista come contrappeso e limite ai poteri del premier.
Una posizione assolutamente non condivisa dall’associazione Articolo 21 che ricorrerà all’Unione Europea per contrastare il provvedimento legislativo. Il commento di Giuseppe Giulietti, deputato Ds e portavoce di Articolo 21.

Tra le polemiche spunta il caso di Europa 7: la Tv è stata buttata furoi dal mercato televisivo per salvare Rete 4. Oggi, il Tar discuterà il caso. Ancora Giuseppe Giulietti

ascolta
scarica

La Campagna di Articolo 21
Accendiamo Europa 7

Top