Israele:verso governo di Unita’ Nazionale?

l leader laburista israeliano Shimon Peres risponderà positivamente all’offerta del premier Ariel Sharon di formare un governo d’unità nazionale se otterrà garanzie sul calendario del ritiro degli insediamenti da Gaza:
A cura di amismp Lo ha dichiarato lo stesso Peres in un’intervista rilasciata alla Cnn.
Rispondendo alle domande di Wolf Blitzer, il leader laburista  ha ricordato quali punti stiano particolarmente a cuore ai laburisti: “primo, i palestinesi dovranno ridiventare partner nei negoziati di pace; secondo, ci dovranno essere date stabilite; terzo, i negoziati dovranno proseguire in base alla road map” che deve portare alla nascita di uno stato palestinese accanto ad Israele. 
  
Per quanto riguarda lo smantellamento delle colonie che si trovano nella Striscia di Gaza, Peres pensa che il ritiro totale potrebbe essere concluso “entro la fine dell’anno prossimo, forse prima”: tutto dipenderà dal varo di una legge per compensare i coloni, atteso per l’autunno. Peres ha anche confermato che l’idea di una barriera di sicurezza per arginare il terrorismo palestinese è un’idea laburista. “Avevamo accettato, in linea di massima, la barriera” proposta da Sharon, ha precisato il leader laburista, “ma doveva essere eretta lungo la linea verde (di separazione dalla Cisgiordania), senza nessuna deviazione. Insisteremo perché segua la linea verde”.
Secondo Peres, se il muro rispetterà le frontiere del 1967 ci potrebbero essere al massimo “una o due aree problematiche” dal punto di vista dei coloni ebraici.

Top