costruire la pace. con la musica

La World Youth Orchestra ci riprova. La compagine di una sessantina di giovani musicisti provenienti dai cinque continenti e diretti dal maestro Damiano Giuranna, torna nuovamente in Israele e Palestina, come già aveva fatto nella serie di concerti tenuta a Natale nella martoriata area del conflitto. Ma con una novità. Quest?anno a suonare assieme ci saranno anche due ragazzi palestinesi e due israeliani. ?Non è che vogliamo sostituirci alla diplomazia ? dice il maestro ? è che crediamo nella musica come veicolo di conoscenza in grado di far apprezzare le diversità come ricchezze. Per capire che gli ?altri? possono essere nostri compagni di viaggio?. Ai nostri microfoni, il maestro Giuranna.
A cura di amisfd

Top