Summit UA. Kofi Annan: monito al Sudan

“nel Darfur si rischia la catastrofe umanitaria”. Lo ha detto il segretario generale delle Nazioni Unite, Kofi Annan, aprendo oggi il terzo summti annuale dell’Unione Africana (Ua) in corso ad Addis Abeba. Intanto, l’Ua pensa all’ivio di un contingente
A cura di amissg E’ il conflitto nel Darfur sudanese il problema più urgente che impegnerà i lavori del summit annuale dell’Unione Africana (Ua) iniziato, oggi, ad Addis Abeba e incentrato sulle guerre che sconvolgono il continente. Kofi Annan, nel discorso di apertura, ha ricordato al governo sudanese il suo dovere di proteggere i suoi cittadini e ai ribelli l’impegno di rispettare il cessate il fuoco.
Da 16 mesi la regione del Darfur è scenario di una terribile guerra tra il governo arabo e due fazioni ribelli che ha provocato oltre un milione di sfollati interni, quasi 160.000 profughi (tutti nel confinante Ciad) e migliaia di morti, dai 10.000 ai 30.000 secondo le stime più accreditate. ‘un nuovo genocidio’ secondo molti rappresentanti dell’ONU.
In queste ore, l’Ua potrebbe approvare l’invio di un contingente di 300 soldati per garantire la sicurezza dei 40 osservatori che devono monitorare il cessate il fuoco sottoscritto da governo e ribelli.
Intanto, continuano gli sforzi anche sul fronte diplomatico: il 15 luglio il governo di Khartoum e i due movimenti armati si incontreranno per un ‘dialogo di pace’.

Top