Italia-Europa: soddisfatte solo Francia e Germania

Il Consiglio dei ministri dell’Ecofin ha deciso all’unanimità, senza bisogno di ricorrere al voto, di chiudere la procedura aperta dalla Commissione Europea per l’invio a Roma di un avvertimento preventivo sull’eccesso di deficit. A Roma, sfumata la nomina di Mario Monti, sale la tensione sul dopo-Tremonti . Ma in pochi ricordano che già il 7 aprile scorso, nella procedura di allerta, il commissario europeo degli affari economici Joaquin Almunia, sottolineava i rischi di perdere il controllo della situazione economica italiana, con, per ordine di grandezza, il terzo debito pubblico al mondo. La reazione italiana fù indignata, il presidente del consiglio Berlusconi e i suoi portaparola Bondi e Schifani avevano denunciato aspramente il conflitto di interessi di Prodi.
Il servizio da Zurigo di Tito Gandini.
leggi l’articolo completo
A cura di amismp

Top