Né qui Né altrove: sanzionato dal basso il CPT di Gradisca D’Isonzo (GO)

Oggi nell’ambito delle mobilitazioni nazionali per i diritti dei migranti e contro i CPT circa 100 attivisti sono entrati nel Centro di permanenza temporanea in costruzione a Gradisca D’Isonzo in provincia di Gorizia, un’ex caserma. Gli attivisti hanno dato vita ad azioni dirette contro il muro di recinzione del centro. Dopo essere usciti dal CPT si è svolta una conferenza stampa all’esterno del centro.
La cronaca delle azioni e le interviste audio su Global Project
A cura di red

Top