Filippine: ucciso radio giornalista

Eliseo (“Ely”) Binoya, editorialista di Radyo Natin, è stato ucciso ieri da colpi d’arma da fuoco alla periferia di General Santos, nel sud dell’isola di Mindanao. Preoccupazione da parte del Comitato per la Difesa dei Giortnalisti (CPJ): si tratta del secondo giornalista ucciso nelle Filippine dall’inizio dell’anno.
A cura di amisfd Secondo alcuni giornalisti locali, l’assassinio di Binoya potrebbe derivare dalle sue puntuali critiche ai politici dell’area. Secondo l’Associated Press, solo una settimana fa il giornalista era stato intimidito e picchiato da sconosciuti.

Nel febbraio di quest’anno un altro commentatore radiofonico era styato ucciso: Ruel Endrinal, di radio DZRC a Legazpi City, nella provincia di Albay, a est delle Filippine. Tutti i giornalisti locali hanno firmato un appello per la cessazione immediata delle violenze e intimidazioni contro i mezzi di stampa e i loro rappresentanti.

Dalla restaurazione della democrazia, nel 1986, nelle Filippine sono stati uccisi 43 giornalisti. Nessuno e3 stato mai messo in accusa per questi omicidi.

Top