Il Pakistan entra ufficialmente nel club “amici degli USA”

Il governo golpista del Presidente Musharraf ha incassato oggi l’entrata del Pakistan nella ristretta cerchia di alleati non NATO degli USA, che comprende Israele e la Corea del Sud, con l’accesso a tecnologie militari finora fuori portata.
Solo sei anni fa Islamabad era sotto sanzioni USA per i test atomici che stava svolgendo.
A cura di amislc La mossa, confermata da una solenne dichiarazione di Gwerge W. Bush, arriva in concomitanza con la relazione conclusiva della commissione indipendente sugli attentati dell’11/9 che indica nel Pakistan, piuttosto che nell’Iraq di Saddam Hussein, il principale alleato indiretto di al Qaeda per il supporto fornito ai Talebani.
Ma dai tempi della guerra preventiva in Afghanistan il governo di Islamabad ha scelto decisamente da che parte stare concedendo agli USA il sorvolo edel proprio spazio aereo nonchè l’uso delle basi ed il supporto logistico alla presenza americana nella regione.
La decisione della Casa Bianca è destinata a scontentare l’India, che non gode del medesimo status.

Top