Messico: protesta contro Usa per arresti immigrati

Il Messico ha presentato una protesta ufficiale al Dipartimento di Stato americano per i numerosi arresti di immigrati clandestini, in grande maggioranza messicani, in recenti grosse retate di polizia, soprattutto nello Stato della California.
A cura di amismp lo ha comunicato oggi il portavoce dell?ambasciata messicana a Washington, Miguel Monterrubio, nello stesso giorno in cui il presidente del Messico Vicente Fox inizia un visita di più giorni negli Stati Uniti con l?obiettivo di rafforzare i rapporti economici tra le due nazioni.
?Il Messico ha difeso e difenderà sempre, in maniera categorica, il rispetto dei suoi diritti, tutti i diritti ? ha detto il presidente Fox, oggi citato dalla stampa messicana – Mai accetteremo discriminazioni contro i nostri connazionali?.
Il portavoce dell?ambasciata ha reso noto che i consolati messicani negli Usa hanno avuto l?ordine di verificare che i propri cittadini non subiscano abusi. Alcuni osservatori politici segnalano la crescente influenza della diaspora messicana negli Usa nella politica interna messicana: si parla infatti da anni di concedere il voto all?estero agli immigrati, di cui ben 25 milioni sono presenti negli Stati Uniti, meno della metà con regolare permesso.

Dal 4 giugno scorso le forze dell?ordine nello Stato californiano – di cui è governatore l?ex-attore hollywoodiano Arnold Schwarzenegger per il partito repubblicano ? hanno condotto una serie di operazioni contro l?immigrazione clandestina nei distretti delle città di Los Angeles, San Bernardino Riverside, San Diego, Ontario Corona e Escondito, dove sembra che, in particolare nelle prime quattro località, non c?erano stati analoghi interventi della polizia negli ultimi quattro anni.
La stampa del Paese latino-americano segnala che sono stati arrestati complessivamente 410 clandestini messicani, 283 dei quali hanno firmato un foglio di via ?volontario? e almeno 32 sono al momento assistiti da organizzazioni dei diritti civili; espulsi anche tre guatemaltechi e due salvadoregni.
Le associazioni, riunitesi in una coalizione che comprende sigle come la ?Lega dei cittadini latinoamericani uniti? e la ?Fratellanza messicana nazionale?, hanno annunciato azioni di protesta per il rilascio degli arrestati.

Top