L’inferno iracheno in un rapporto dell’UNHCR. USA temono un altro scandalo

Domani l’Alto Commissariato per i Rifugiati (unhcr) presenterà un rapporto sui diritti dell’uomo e le forze di coalizione in Iraq. Gli Stati Uniti temono un’altra bufera dopo quella scoppiata sulle torture nel carcere di Abu Ghraib. Intanto, il Senato americano stanzia altri 25 miliardi di dollari per la guerra
A cura di amissg C’è preoccupazione a Washington per la pubblicazione del rapporto dell’Alto Commisariato per i Rifugiati nel quale si denunciano, per l’ennesima volta, le gravissime e sistematiche violazioni dei diritti umani ad opera delle forze americane che operano in Iraq . Secondo fonti anonime, il Pentagono ha fatto pressioni sugli autori per convincerli ad attenuare le dure critiche presenti nel documento che doveva essere reso noto già il 31 maggio. Esponenti dell’Alto commissariato per i rifugiati hanno assicurato che non ci sono state modifiche, ma che sono stati aggiunti i punti di vista della forza di coalizione.
Intanto, ieri il Senato americano ha approvato all’unanimita’ lo stanziamento di 25 miliardi di dollari in piu’ per finanziare le operazioni militari in Iraq e in Afganistan.

Il sito dell’Alto Commissariato per i Rifugiati
UNHCR

Top