Banca mondiale: scandali nel sottosuolo

CRBM, Amici della Terra Italia e il WWF hanno prodotto insieme il volantone ?Banca mondiale: scandali nel sottosuolo? con tutte le informazioni sui tanti finanziamenti della Banca mondiale ai progetti per l?estrazione dei combustibili fossili, sui pochi fondi destinati alle rinnovabili, sui casi di progetti estrattivi con i maggiori impatti negativi da un punto di vista socio-ambientale e su tutte le ottime raccomandazioni della Extractive Industries Review (EIR) della Banca.

Oggi a Bonn è in corso la Conferenza Internazionale sulle Energie Rinnovabili. In collegamento dalla capitale tedesca Antonio Tricarico, presidente della campagna per la riforma della banca mondiale
A cura di amismp/sg

Per far sì che la Banca mondiale smetta di sostenere l?estrazione dei combustibili fossili è indispensabile che le raccomandazioni della Extractive Industries Review siano accolte dal consiglio dei direttori dell?istituzione. Al volantone sono allegate due cartoline da inviare al Direttore esecutivo italiano della Banca mondiale Biagio Bossone e al Ministro dell?Economia Giulio Tremonti, in modo che anche l?Italia, in sede istituzionale, faccia sentire la sua voce ed appoggi le raccomandazioni della revisione.

Intanto, alla Conferenza Internazionale sulle Energie Rinnovabile in corso a Bonn, il vicepresidente della Banca Mondiale annuncia un aumento degli investimenti per le energie rinnovabili. Una iniziativa insufficiente secondo Antonio Tricarico, presidente della campagna per la riforma della banca mondiale

Scarica le cartoline

Top