MO:CORTE ISRAELE A MILITARI,SALVAGUARDARE CIVILI PALESTINESI

La Corte suprema
israeliana ha sancito che l’esercito deve salvaguardare ”la
vita e la dignita”’ dei civili palestinesi nelle operazioni di
combattimento.
A cura di ansa Pronunciandosi su una petizione di quattro gruppi per i
diritti umani allarmati dai sanguinosi raid a Gaza, la Corte
suprema ha detto che i militari hanno la responsabilita’ dei
civili nelle aree che controllano e che ”quando civili entrano
in una zona di combattimenti … bisogna fare tutto quanto
necessario per proteggere la dignita’ della popolazione civile
locale”.
L’esercito ha recentemente assediato Rafah per sei giorni
uccidendo una quarantina di palestinesi e lasciando centinaia di
persone senza case, dopo che militanti avevano ucciso 13
soldati. L’operazione a Rafah ha suscitato aspre critiche
internazionali.
La Corte ha sancito che l’esercito e’ responsabile di
assicurare forniture di cibo, acqua e materiale sanitario alla
popolazione locale durante le incursioni e deve prendere ”tutte
le misure necessarie” per garantire la sicurezza dei civili.
Deve inoltre garantire ”una degna sepoltura” per i palestinesi
uccisi, obbligo che, ha rilevato la Corte, non ha rispettato a
Rafah.
Attivisti per i diritti umani hanno detto di sperare che
l’esercito rispetti le linee guida fissate dalla Corte suprema
in future operazioni di quel tipo. ”La cosa importante, hanno
sottolineato, e’ che la Corte abbia stabilito precisamente quali
sono i doveri degli ufficiali dell’esercito prima e durante
un’operazione”.

Top