Cile – Giustizia per gli Indios.

Una sentenza storica rende giustizia a una coppia di indios mapuche cacciati dalla loro terra. Si riaccende la speranza per gli iIndios della Patagonia contro i nuovi latifondisti.
A cura di amissg Patagonia. Nell’agosto del 2002 Atilio Curiñanco e sua moglie occupano 25 ettari di terra da sempre appartenuta ai loro avi e legalmente consegnatali dall’Istituto di Colonizzazione. Dopo un mese vengono cacciati su istanza della Compañía de Tierras Sud Argentino, società titolare della fattoria e che gestisce in tutto il Cile i novecentomila ettari della famiglia Benetton. Dopo due anni di battaglie legali, una storica sentenza li ha dichiarati non colpevoli di aver usurpato i terreni della società. E si scopre che il giudice che li aveva cacciati, José Colabelli, è stato destituito alcune settimane fa per aver disposto illegalmente l’evacuazione di un’altra coppia indio da un terreno. Intanto, c’è attesa per lunedì quando il giudice si pronuncerà anche sul diritto di proprietà.
Una storia a lieto fine, quella di Atilio Curiñanco e sua moglie, che ridà speranza alle decine di famiglie che da anni rivendicano la proprietà delle loro terre contro i grandi potentati economici.

Top