Bolivia: decreto presidenziale riconosce le radio comunitarie

Il 14 maggio scorso, il consiglio dei ministri e il Presidente della Repubblica, Don Carlos D. Mesa Gisbert, hanno firmato un “Decreto Supremo para la Radiodifusión Comunitaria”, documento che rappresenta un passo in avanti per il riconoscimento di queste emittenti e che pone la Bolivia al passo con le raccomandazioni della Commissione Interamericana per i Diritti Umani in questa materia.
A cura di amisfd Il progetto, stimolato dal lavoro di AMARC-Bolivia e di altri settori sociali e accademici, apre uno spazio di riconoscimento legale alla radiodiffusione comunitaria in Bolivia, dando la possibilita’ alle popolazioni indigene e alle comunita’ rurali di avere un accesso all’amministrazione di una radio.

Il progetto e’ stato elaborato in un processo durato due anni, e che ha visto la partecipazione della Direzione Generale delle Comunicazioni (oggi ViceMinistero delle Telecomunicazioni), la Sovrintendenza alle Telecomunicazioni (SITTEL), la tavola nazionale dell’AMARC, ed e’ stato approvato preventivamente nella riunione del Consiglio dei Ministri dell’Area Economica e Sociale (CONAPES)

Top