FRANCIA: IN CORSO PRIMO FORUM MONDIALE DIRITTI DELL’UOMO

Stati Uniti sotto accusa al primo
forum mondiale dei diritti dell’uomo, che e’ stato inaugurato
dall’Unesco ieri a Nantes. 1200 relatori provenienti da 83 paesi diversi si
confronteranno, fino a mercoledi’, su terrorismo, lotta al
razzismo, poverta’ e violazione dei diritti umani.
A cura di amisfd Il sindaco socialista di Nantes, Jean-Marc Ayrault, ha
denunciato apertamente l’amministrazione Bush aprendo una tavola
rotonda: ”la guerra in Iraq ha dimostrato quello che succede
-ha detto- quando una potenza si arroga il diritto di discernere
il bene dal male”.

Al coro delle denunce sull’operato americano si e’ aggiunto
anche l’alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti
dell’uomo, Bertrand Ramcharan: ”Nessun paese dovrebbe essere
autorizzato a trascurare il codice di condotta istituito dalla
comunita’ internazionale”, ha dichiarato evitando pero’
riferimenti espliciti.
La discussione si e’ poi soffermata sulla violazione dei
diritti dei prigionieri di guerra: il ricorso alle sevizie e la
creazione di zone di non-diritto come Guantanamo alimentano,
secondo il sindaco Ayrault, ”lo choc delle civilta’ al pari
delle preghiere integraliste”.

A margine della cerimonia, circa 300 persone sono scese ieri
nelle strade di Nantes contro ‘la violenza e la
discriminazione’. I manifestanti hanno anche organizzato un
forum ‘critico’ e ‘complementare’ per proporre una visione
alternativa sui diritti umani.

Top