OGM ? Greenpeace occupa la Cereol di Ancona

Continuano le azioni di Greenpeace contro gli OGM. Da stamani una trentina di attivisti presidiano lo stabilimento della Cereol. E nel porto marchigiano è arrivata anche la nave di Greenpeace ?Esperanza?.
A cura di amissg

Files allegati a questa notizia

    Dopo le mobilitazioni di Ravenna e di Chioggia, oggi gli ambientalisti sono ad Ancona per protestare contro l?importazione di soia geneticamente modificata da parte della ditta Cereol. L?azienda, sussidiaria italiana di Bunge, lavora circa 1.500 tonnellate di soia al giorno e non è in grado di garantire la segregazione della soia Ogm da quella non-Ogm. Alcuni attivisti stanno effettuando dei test sulla soia presente nei magazzini.
    Intanto, è arrivata anche la nave di Greenpeace “Esperanza”, reduce dall?azione al largo di Chioggia, dove ha bloccato per 4 giorni una nave coreana con 40.000 tonnellate di soia Ogm dall’Argentina.
    Quali sono le richieste di Greenpeace. Ce lo spiega Federica Ferrario, respondabile della campagna OGM Greenpeace Italia
    Ascolta

    Top