Roma-Week end all?insegna della solidarietà.

Roma apre i suoi spazi a tre manifestazioni di solidarietà. I bambini, la guerra, la povertà. Questi i tre temi che, in modi diversi, saranno rilanciati per invitare tutti ad una riflessione su quella parte di mondo che viene spesso dimenticata.
Tra le iniziative, quella per la cancellazione del debito per i paesi piu’ poveri. Ai nostri microfoni Raffaella Chiodo, responsabile della campagna SDEBITARSI
A cura di amissg

Sarà una domenica di solidarietà quella romana. In occasione della giornata mondiale per la cancellazione del debito dei paesi piu? poveri, SDEBITARSI organizza una manifestazione in piazza del Campidoglio alle 11,00. Sarà formata una catena simbolica per ricordare che la schiavitù del debito costringe alla povertà circa un miliardo di persone nel mondo. Ma qual è la situazione internazionale e quale quella italiana.
Lo abbiamo chiesto a Raffaella Chiodo di SDEBITARSI
AscoltaAscolta

DALLA LEGGE AI FATTI Il punto sulla legge 209 che ha introdotto nella legislazione italiana la possibilità di cancellare debiti odiosi. Il punto della situazione. La parola alle ONG italiane.
ascolta il radio documentario

Serata di musica e spettacolo al Circo Massimo. Il comune di Roma insieme con la Glocalization Conference presenta “WE ARE THE FUTURE” , la campagna mondiale a favore dei bambini che abitano nelle zone devastate dalla guerra. Sul palco star internazionali come Youssou N’Dour, Muhammad Ali e Pelè si alterneranno per promuovere la raccolta di fondi a favore dei centri per bambini ‘We are the future’. L?evento è gratuito. Si inizia alle 18,00. E sempre domenica EMERGENCY festeggerà i suoi 10 anni a piazza Navona, dalle dalle 11.00 alle 23.00. L?associazione è presente in molti paesi in guerra (Afganistan, Iraq, Cambogia, Sierra Leone, Palestina) con 10 ospedali e decine di Centri Sanitari e Posti di primo soccorso. Questa edizione raccoglie i fondi per la costruzione del Centro Chirurgico di Emergency a Karbala, in Iraq.

Top